Benvenuti al Santuario di Notre-Dame de Lourdes

Solennità della Santissima Trinità Lourdes

Nella domenica successiva alla Pentecoste, la Chiesa celebra la Santissima Trinità. In prossimità della fine del ciclo pasquale, è come se la Chiesa avesse tenuto “il meglio” per ultimo. Questa festa celebra il mistero dell’unità del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

L’11 febbraio 1858, accompagnata dalla sorella e da un’amica, Bernadette si recò a Massabielle, lungo il corso del fiume Gave, per raccogliere ossa e legna secca. Si fermò per levarsi le calze per attraversare il torrente ed entrare nella Grotta, sentì un rumore come un soffio di vento, alzò lo sguardo verso la Grotta. Disse poi: “Ho visto una signora vestita di bianco. Indossava una veste bianca, un velo bianco, una fascia azzurra e aveva una rosa gialla su ciascun piede”. Presa dalla paura, Bernadette ebbe l’impulso di prendere dalla tasca il rosario per fare il segno della croce e ricevere così protezione dall’alto, ma il suo braccio non obbedì fino a che anche la Signora, nell’incavo della Roccia, fece un bel segno di croce: Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

La grande avventura delle apparizioni ebbe inizio così, come hanno inizio tutte le celebrazioni nella Chiesa, con un segno di Croce che invoca il Dio trinitario.

La fede cristiana professa un solo Dio in tre persone distinte: il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo. La parola “trinità” permette di affermare il mistero di un Dio unico in tre persone.

 

Ogni atto liturgico inizia così “Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo” ed è scandito da “Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo”. I cristiani possono dunque celebrare l’Alleanza perché sono stati battezzati «Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo» non solo per prestarsi all’azione salvifica operata dalla Trinità, ma per entrare nella vita stessa delle tre Persone divine.
“È significativo che, durante la prima apparizione a Bernadette, Maria diede inizio al suo incontro con il segno della Croce. Più che un semplice segno, Bernadette ricevette da Maria un’iniziazione ai misteri della fede.

 

Il Segno della Croce è, in un certo senso, la sintesi della nostra fede, perché ci dice quanto Dio ci ha amati; ci dice che, nel mondo, c’è un amore più forte della morte, più forte delle nostre debolezze e dei nostri peccati.»

 

(Papa Benedetto XVI domenica 14 settembre 2008, a Lourdes)

Divenuta suora, Bernadette fu interrogata da una consorella suora della Carità di Nevers: “Cosa bisogna fare per essere sicuri di andare in Paradiso? Bernadette rispose senza indugio: “Fare bene il segno della Croce è già tanto.»

Condividi la notizia del Santuario

Articoli recenti

Riproduci video

Inscrivez-vous à la Lettre des Amis de Lourdes
Restez en contact avec le Sanctuaire

Besoin d'aide ?

Centre d’information du Sanctuaire :
+33 (0)5 62 42 20 08
Numéro d’urgence :
+33 (0)5 62 42 80 60

Vous venez seul ou en famille, vous êtes touché par le handicap ?


Le service d’accueil des personnes handicapées, animé par la fondation OCH, vous ouvre ses portes.
+33 (0)5 62 42 79 92
9h30 – 12h et 14h -18h

Venir à Lourdes
✈️ L’aéroport international de Tarbes-Lourdes (TLP) est situé à quinze minutes du Sanctuaire. Lourdes est aussi accessible grâce à l’aéroport de Pau (PUF, 45 km de distance) et celui de Toulouse-Blagnac (TLS, 180 km de distance).

🚌 Vous pouvez rejoindre Lourdes en train, au départ des principales villes de France, A votre arrivée à la gare de Lourdes, vous trouverez des bus urbains qui vous permettront de vous rendre au Sanctuaire.

🚗Vous pouvez vous rendre à Lourdes avec votre véhicule, par l’autoroute A64 depuis Toulouse ou l’A65 depuis Bordeaux. Plusieurs zones de parkings vous sont proposées dans la ville.

dowload_apple-fr
dowload_google-fr