Le Confessioni

A Lourdes, la Vergine Maria ha chiesto a Bernadette di pregare per la Conversione dei peccatori. Lourdes è sì un luogo di guarigione del corpo, ma è soprattutto un luogo di guarigione dell’anima.

Confessarsi, è ricevere il perdono di Dio, è riconciliarsi con Lui, con gli altri e con se stessi. I Cappellani del Santuario sono presenti tutto l’anno per permetterci di ricevere il Perdono e vi aspettano alla cappella della Riconciliazione.
Se non sapete come farlo, loro sono lì per guidarvi in questo processo liberatorio e se avete timore potete semplicemente andare al “punto di ascolto”.

APERTO
09.30-10.30 & 15.00-17.00
Accesso libero

Partecipare alle celebrazionis

+33 (0)5 62 42 2008
(Numero senza costi maggiorati)

Accessibilità: SI

Come fare per confessarsi? Come si svolge la confessione?

Accoglienza: Presentatevi al sacerdote con semplicità. Se volete, potete dire il vostro nome e se vi siete mai confessati. Potete anche dire: “Beneditemi padre perché ho peccato.”

Confessione: potete iniziare dicendo al sacerdote per quale (i) motivo (i) volete ringraziare Dio, cosa sta facendo di bello nella vostra vita.
Potete poi esprimere ciò che vi dà fastidio, tutto ciò che vi rende impossibile vivere in pace nell’amore di Dio, vale a dire ciò che vi pesa e che davanti a Dio vorreste non aver fatto.

Conversione: Il sacerdote vi aiuta a vedere più chiaramente, vi parla e vi offre un nuovo modo di vivere nella luce.

Contrizione: Potete esprimere il vostro rammarico pronunciando una delle preghiere che vi propone il sacerdote: “Mio Dio, mi pento di averti offeso perché sei infinitamente buono, infinitamente amabile e non ami il peccato. Per questo prendo una ferma decisione di non offenderti più e di fare penitenza.”
Oppure “Dio mio, ho peccato contro di Te e contro i miei fratelli, ma vicino a Te trovo il perdono. Accogli il mio pentimento e dammi la forza di vivere secondo il tuo amore.”

Assoluzione: Il sacerdote vi darà il perdono di Dio dicendo una preghiera alla quale risponderete dicendo: “amen” e facendovi il segno della croce.