Benvenuti al Santuario di Notre-Dame de Lourdes

La statua della Vergine di Lourdes ha 160 anni

Il 4 aprile 1864, nel giorno in cui ricorreva la festa dell’Annunciazione, la statua che oggi si trova a Massabielle fu collocata nella grotta e venne inaugurata davanti a più di 10.000 persone. Ancora oggi è sempre la stessa statua realizzata dallo scultore Fabisch e si trova nell’incavo della roccia che milioni di persone visitano, ogni anno, a Lourdes.

Ho visto una signora vestita di bianco

La Vergine Maria apparve diciotto volte a santa Bernadette tra l’11 febbraio e il 16 luglio 1858. Alla sua prima visione, Bernadette, allora quattordicenne, descrisse la Vergine in questo modo: “Ho visto una signora vestita di bianco: indossava un abito bianco, con un velo bianco, una cintura azzurra e una rosa gialla su ciascun piede.” Cinque anni dopo, nel settembre 1863, lo scultore lionese Joseph Fabisch, allora considerato uno dei maestri dell’arte religiosa, venne scelto per realizzare una statua della Vergine destinata ad essere collocata nella grotta di Massabielle.

È somigliante?

Una volta raggiunto l’accordo, Fabisch inviò prima un questionario a Bernadette, poi si recò a Lourdes per interrogarla. La descrizione della veggente dissipò le sue paure e lo entusiasmò. Ne creò un modello, e ne presentò una fotografia a Bernadette. La giovane però criticò questo primo tentativo: “Il volto non appare abbastanza giovane, né abbastanza sorridente”, trasmise l’abate Peyramale.” Sul lato destro, il velo è incollato alla testa e al collo, disegnando una curva dalla testa alle spalle. Sul lato sinistro non copre la spalla e su entrambi i lati si raggrinzisce sotto le braccia”. Secondo Bernadette, “il velo scendeva perpendicolarmente, in modo uniforme, coprendo sia le spalle che i gomiti. L’abito non è abbastanza alto (…): il collo è troppo scoperto nella parte inferiore. Le mani erano più giunte, le dita premute l’una contro l’altra; il piede sinistro sembra un po’ troppo distanziato (…). Il rosario è stato dimenticato.” Fabisch corresse il modello come meglio poteva.
Il 31 marzo 1864 la statua arrivò al presbiterio di Lourdes. Fu chiamata Bernadette. Il marmo di Carrara venne estratto dalla cassa riempita di paglia, alla presenza dell’abate Peyramale e di padre Ollivier: “È somigliante?”, chiese quest’ultimo. La ragazza cercò di annuire, come per gentilezza. Ma si corresse e disse energicamente: “No, non è così!” E poi aggiunse: “Del resto non possiamo fare come era prima”.
Il marmo rimane marmo.

Portate a casa la copia della statua autentica e ufficiale della Madonna di Lourdes

Il Santuario di Lourdes offre repliche identiche della statua della Madonna di Lourdes collocata nella Grotta delle Apparizioni. La conformità è convalidata da un certificato ufficiale del Santuario.

Utilizzando uno scanner tridimensionale, le repliche autentiche delle statue vengono riprodotte con la massima precisione nei dettagli e distribuite dal Santuario di Nostra Signora di Lourdes.
Esse sono realizzate in Francia, in resina e dipinte a mano, e possono essere collocate sia all’interno che all’esterno e permettono così di raccogliersi davanti all’immagine più fedele di quella ubicata nella cavità della roccia.

In vendita presso la libreria Grotte

Condividi la notizia del Santuario

Articoli recenti

Riproduci video

Inscrivez-vous à la Lettre des Amis de Lourdes
Restez en contact avec le Sanctuaire

dowload_apple-fr
dowload_google-fr